Cronaca Europa

Russia, caccia ai g*y nell’esercito: “Si riconoscono dai tatuaggi”

Russia, caccia ai g*y nell'esercito: "Controllate i tatuaggi vicino alle parti intime"

Russia, caccia ai g*y nell’esercito: “Controllate i tatuaggi vicino alle parti intime” (Foto Lapresse)

MOSCA – Dopo il divieto di “propagandare l‘omosessualità” ai minorenni e il no ai g*y pride la Russia va alla caccia di omosessuali nell‘esercito con un’insolita ricerca: quella dei tatuaggi sulle parti intime. Il Ministero della Difesa russa ha stilato una vera e propria guida destinata ai vertici militari per capire l’orientamento s******e dei propri coscritti.

Il testo si basa su un libro di psicologia pubblicato da una biblioteca universitaria nel 2005. In particolare si consiglia un “esame fisico” del s*****o, con tanto di minuzioso controllo dei tatuaggi. In particolare i tatuaggi “a rischio” secondo i criteri della Difesa russa sono quelli vicino al viso, agli organi s******i o sul sedere. Secondo gli autori del testo farsi dei tatuaggi dimostra “una scarsa educazione e cultura”.

Ma gli addetti a scovare g*y nell’esercito devono anche prestare attenzione, sostiene sempre il testo, alle abitudini s******i dei coscritti: tra i comportamenti “a rischio” ci sono i rapporti s******i precoci e “fuori controllo”. Questi comportamenti sono equiparati, agli occhi dell’esercito russo, all‘abuso di alcool, alle tendenze suicide e al furto. 

San raffaele

Questo proprio cinque anni dopo un rapporto delle Nazioni Unite in cui si diceva che nell’esercito russo omosessualità e prostituzione maschile sono molto diffuse.

 

 

To Top