Madonna in Tribunale: ha violato la legge contro la “propaganda gay”

Pubblicato il 22 Ottobre 2012 11:41 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2012 11:41

Madonna durante il suo tour (LaPresse)

SAN PIETROBURGO – La regina del pop Madonna, il prossimo 25 ottobre dovrà comparire in una udienza a San Pietroburgo. Si tratta della seconda udienza a suo carico: la popstar 54enne è accusata di aver violato la legge contro la propaganda gay durante il concerto in Russia il 9 agosto scorso: durante la sua performance, Madonna aveva invitato i fan a difendere i diritti della comunità omosessuale in Russia. E due giorni a Mosca si era espressa a favore della liberazione delle componenti delle Pussy Riot.

La denuncia alla cantante è arrivata dal “Sindacato dei cittadini russi”, per “danni morali per aver promosso l’omosessualità”. Il gruppo di attivisti filo-Putin ha chiesto un risarcimento di 333 milioni di rubli (cifra equivalente a circa 10 milioni di dollari) per la violazione della legge in vigore a San Pietroburgo che proibisce la propaganda dell’omosessualità tra i minori.