Blitz quotidiano
powered by aruba

Alessandro Gassmann: “Essere ottimisti a Roma ora è da imbecilli”

ROMA – Alessandro Gassmann torna a parlare di Roma dopo il post sulla “rabbia e la vergogna di vederla morire” su Twitter. L’attore, indignato per il degrado totale della sua città, scrive ancora: “Se ognuno dei miei 172.092 followers, che ringrazio, raccogliesse una cartaccia o una plastica da terra ogni giorno… sai che botta?!”.

Ai tweet risponde Guido Crosetto: “Si vede che sei un inguaribile ottimista: intanto se non la buttassero…”. E Gassmann ribatte: “Ma quale ottimista! Sono incazzato. Essere ottimisti ora a Roma è da imbecilli”.

Crosetto chiude: “Intendevo che io mi accontenterei che non ne buttassero. Io ne raccolgo in continuazione!”.