Blitz quotidiano
powered by aruba

Bologna, studentessa scomparsa ritrovata dalla sorella

BOLOGNA – Aveva invitato parenti e amici per assistere alla discussione della sua tesi e partecipare alla sua festa di laurea, ma quello stesso giorno è scomparsa. Parenti e amici ne hanno denunciato la sparizione ai carabinieri, che l’hanno trovata poche ore dopo a Milano, a casa della sorella. 

Nel frattempo gli invitati alla festa hanno scoperto anche che la giovane studentessa della Alma Mater di Bologna, 25 anni, era ben lontana dalla laurea in Astronomia: dei 170 crediti richiesti, infatti, ne aveva conseguiti solo 18.

Il quotidiano il Corriere della Sera nel dare notizia della scomparsa della giovane ha ricordato un film con una trama simile, “Festa di laurea” di Pupi Avati. Scrive il Corriere della Sera:

 Sembra il racconto di un film di Pupi Avati. «Festa di laurea». Ambientazione in quelle stesse zone al confine tra Emilia e Romagna. Ma non è il 1950 di quell’Italia appena uscita dalla guerra, poveri ma belli. La cronaca è quella odierna: giovedì 7 aprile. Lei, una ragazza tra i venti e i venticinque anni, ha invitato parenti e amici per la sua laurea in Astronomia e la successiva festa, poi ha detto che li avrebbe preceduti in facoltà, ma quando gli invitati sono arrivati non hanno trovata la studentessa e l’hanno aspettata invano. L’hanno cercata al cellulare più volte ma non hanno avuto risposta. Così hanno fatto denuncia ai carabinieri. Dai primi accertamenti si è scoperto che dei 170 crediti necessari, in realtà ne aveva conseguiti sono 18.


PER SAPERNE DI PIU'