Blitz quotidiano
powered by aruba

Frosinone, fogne del palazzo ostruite: ci trovano il feto di un neonato

FROSINONE – Le fogne del palazzo erano ostruite e così i condomini hanno chiamato una ditta per lo spurgo, con gli operai che hanno fatto la macabra scoperta. Proprio nelle fogne infatti è stato trovato il feto di un neonato che aveva intasato le tubature della fossa biologica. I condomini hanno così chiamato la polizia, che è intervenuta sul posto e ha individuato la giovane madre, che ora è stata indagata.

Tutto inizia quando gli operai della ditta di spurgo arrivano sul posto e iniziano i lavori. All’apertura della fossa biologica, che si era improvvisamente otturata, gli operai trovano un feto. Subito hanno chiamato la polizia, che dopo alcune indagini ha identificato la madre, una ragazza del palazzo di origine straniera.

A casa della donna gli agenti hanno trovato dei farmaci che sarebbero serviti per un aborto pilotato. Il procuratore capo di Frosinone, Giuseppe Falco, ha indagato la giovane e hja disposto l’autopsia sul feto e il test del Dna, per verificare la maternità. Intanto la donna, interrogata dagli inquirenti, si è avvalsa della facoltà di non rispondere.