Blitz quotidiano
powered by aruba

Lecco, vigile coltivava cannabis nel bosco: fermato

LECCO – Un vigile urbano di Lecco è stato arrestato dai carabinieri di Colico (Lecco) per coltivazione illecita e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. L’agente è stata fermato dai carabinieri che dopo aver trovato in un bosco della zona piante di cannabis alte due metri si sono appostati e lo hanno visto arrivare durante la notte. Il vigile, 48 anni, è stato subito sospeso dal Comune e, dopo la convalida del fermo, è stato scarcerato in attesa del processo. La piantagione era composta di 23 piante, alcune alte fino a due metri. Durante la perquisizione domiciliare sono stati trovati un bilancino, materiale di confezionamento e 85 grammi di marijuana.

Il sindaco di Lecco, Virginio Brivio, ha così commentato l’arresto:

“L’Amministrazione ha immediatamente sospeso dall’incarico il dipendente avviando contestualmente il provvedimento disciplinare che potrà condurre, vista la gravità dei fatti addebitati dalla Magistratura, al licenziamento. Sono state intraprese le misure più decise possibili in modo tempestivo – prosegue la nota – tenuto conto del reato ipotizzato, del ruolo del dipendente e del danno di immagine e prestigio arrecato all’Amministrazione comunale”.


TAG: ,