Blitz quotidiano
powered by aruba

Meningite Firenze: in ospedale diciannovenne non è vaccinata

FIRENZE – Un caso di meningite è stato diagnosticato all’ospedale fiorentino di Careggi. Si tratta di una ragazza di 19 anni di Campi Bisenzio (Firenze), ricoverata nel reparto di terapia intensiva e rianimazione. Secondo quanto rende noto la Asl pur confermata la diagnosi di sepsi da meningococco la tipologia non è ancora definita.

Subito attivate le procedure per la profilassi e per la copertura antibiotica dei familiari e le persone che nei giorni scorsi hanno avuto contatti stretti e ravvicinati con la paziente. La profilassi potrebbe riguardare centinaia di giovani: dall’inchiesta epidemiologica è risultato infatti che la ragazza, la sera del 30 aprile dalle 23 alle 2.15 del primo maggio è stata alla discoteca “Otel” di Firenze. Da qui la raccomandazione della Asl di sottoporsi a profilassi, “solo ed esclusivamente per chi si trovava nella discoteca in quelle date e in quell’orario”. La profilassi, ricorda la Asl, dovrà essere eseguita anche se è già stata effettuata la vaccinazione antimeningococcica.

Quello della ragazza sarebbe il 23/o caso di meningite in Toscana dall’inizio dell’anno, 17 di essi sono di ceppo C, l’ultimo dei quali riguarda una 70enne ricoverata a Pisa.

Non era vaccinata contro la meningite la 19enne di Campi Bisenzio (Firenze) ricoverata nel reparto di terapia intensiva e rianimazione dell’ospedale fiorentino di Careggi per una forma di sepsi da meningococco di tipologia non ancora definita. Da febbraio scorso la Regione Toscana ha avviato una campagna vaccinale intensiva rivolta soprattutto ai giovani, ma non solo, dopo i casi che si sono sviluppati dallo scorso anno ad oggi, coinvolgendo anche i medici di famiglia. Anche recentemente sono stati rivolti nuovi appelli a vaccinarsi e si sono susseguiti i ‘vaccino day’ organizzati dalle Asl.