Blitz quotidiano
powered by aruba

Sestri Levante capitale delle acciughe: pescate 10 tonnellate

SESTRI LEVANTE (GENOVA) – Sestri Levante si conferma la capitale dell’acciuga: nella cittadina ligure sono state pescate 10 tonnellate di questo pesce in un solo giorno, ci informa il Secolo XIX. A pescarle sono state nove lampare, due di Piombino, tre della Spezia, tre di Sestri Levante e una di Genova, che hanno pescato nel tratto di mare tra Portofino e Moneglia.

L’enorme quantità di acciughe pescate ha fatto crollare il prezzo, facendolo scendere ad un euro al chilogrammo, che è diventato 6 euro al chilo nelle pescherie.

Racconta il quotidiano ligure:

Il record di pesca di oggi spetta alla lampara Salvatore Padre della Spezia, comandata da Franco Viviani veterano della pesca da circuizione, che ha scaricato 1800 cassette. Grande ressa di camion frigorifero nel porticciolo sestrese per la distribuzione sui mercati di Genova, Torino e Milano oltre che in Emilia Romagna e Veneto. Su Sestri Levante stanno convergendo anche lampare provenienti da Livorno e persino dalla Sicilia.

Come spiega il Fatto Alimentare, 

L’acciuga (o alice) è un pesce azzurro pelagico di piccole dimensioni, intorno ai 12-15 cm. È disponibile allo stato fresco, ma anche sott’olio e sotto sale. Oltre ad essere utilizzata per preparare salsa e pasta concentrata.

Nutrizione e salute sono garantite: l’acciuga si caratterizza per la ricchezza di proteine e acidi grassi Omega-3, proteine, preziosi minerali (calcio, ferro, fosforo e selenio) e vitamine del gruppo B (riboflavina e niacina).