Blitz quotidiano
powered by aruba

Treviso: scagionata educatrice accusata di maltrattamenti nell’asilo “la Nostra Famiglia”

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

È stata prosciolta una delle due educatrici dell’asilo “la Nostra famiglia”. La donna, accusata di aver maltrattato alcuni bambini disabili, era stata filmata assieme alla collega dagli investigatori con una telecamera nascosta. Le immagini, così si è appreso da ambienti investigativi, non sono state però in grado di identificare con certezza l’identità di una delle due educatrici. Per questo motivo i magistrati hanno deciso di far cadere tutte le accuse a carico della donna coinvolta. L’educatrice si era già detta estranea ai fatti e vittima di un errore.

L’altra educatrice ha invece deciso di non rispondere alle domande del gip Umberto Donà. Secondo il suo avvocato, le riprese fatte dagli inquirenti sarebbero illegittime perché non è stato emesso dai magistrati alcun provvedimento in merito. L’asilo non è infatti pubblico ma privato, in quanto il proprietario è la Chiesa.


PER SAPERNE DI PIU'