Blitz quotidiano
powered by aruba

Russia. Putin firma decreti per rendere il Cremlino più accessibile

RUSSIA,MOSCA – Il Cremlino, a partire dal 2017, sarà più accessibile al pubblico grazie a una serie di decreti firmati in questi giorni da Vladimir Putin, che ha deciso di aprire nuovi percorsi turistici all’interno della fortezza-simbolo del potere russo, che per la maggior parte del periodo sovietico è rimasta essenzialmente inaccessibile.

Tra le nuove attrazioni sarà possibile visitare un nuovo museo archeologico dove sono custoditi i resti del monastero di Chudov e il convento dell’Ascensione, distrutti dai comunisti nel 1929.

Nuovi punti di accesso alla fortezza – in russo ‘kremlin’ significa appunto ‘cittadella fortificata’ – saranno a quanto pare aperti presso la torre Spasskaya sulla Piazza Rossa e presso la Borovitskaya, dall’altra parte del complesso.

I decreti presidenziali – riferisce il Moscow Times – prevedono inoltre la richiesta di valutare la possibilità di condurre sostanziali scavi archeologici nella parte orientale del Cremlino nel corso del 2017 e 2018.

Se i piani saranno realizzati, sottolinea Konstantin Mikhailov, il fondatore di Archnadzor, l’associazione che si batte per la valorizzazione del patrimonio storico russo, si tratterà degli interventi più significativi “dagli anni Sessanta” del Novecento.