Blitz quotidiano
powered by aruba

Usa. Wsj, per il referendum ”L’attenzione degli investitori è sull’ Italia”

USA, NEW YORK – “Dopo la Brexit e Donald Trump, l’attenzione degli investitori è sull’Italia” per il referendum: nel caso di vittoria del no il rischio potenziale è di un crollo dei titoli delle banche, di un aumento dei rendimenti dei bond e di un ulteriore indebolimento dell’euro”.

Lo scrive il Wall Street Journal. Il referendum determinerà “il tono per il 2017” per il clima politico e di investimenti in Italia e in Europa, afferma Wolf von Rotberg, di Deutsche Bank. “L’imprevedibilità della politica italiana e i suoi problemi economici vogliono dire che la terza economia dell’area euro è una preoccupazione perenne per Eurolandia”.

Se c’è uno shock in Italia e la Bce non può calmare i mercati “il potenziale di contagio per il resto dell’area euro è maggiore che la Brexit”, rileva Isabelle Mateos y Lago, del’ istituto di investimenti americano di Black Rock. Il voto del referendum è cruciale soprattutto per le banche: il successo economico dell’Italia e la salute del suo sistema bancario sono vitali per l’area euro nel suo complesso, scrive il Wall Street Journal.

“L’Italia è più grande della Brexit”, afferma dal canto suo Guy Monson di Sarasin & Partners. “Fino a che l’Italia non cresce, non possiamo finalmente dire che la crisi europea è alle spalle”.