Cronaca Mondo

Arabia Saudita, svolta storica: le donne potranno guidare

Arabia Saudita, svolta storica: le donne potranno guidare

Arabia Saudita, svolta storica: le donne potranno guidare

RIYAD – Il re saudita Salman ha emesso un decreto che permette alle donne del Regno di guidare le auto.

Il cambiamento, annunciato contemporaneamente dalla tv di Stato saudita e ad un evento a Washington, non avverrà immediatamente. L’iniziativa, su ordine di re Salman, chiarisce il New York Times, si deve all’erede al trono, il principe Mohammed bin Salman, 32 anni, modernizzatore del regno. I tempi non sono stati annunciati ma esistono problemi organizzativi concreti: il regno non ha strutture per addestrare le donne a guidare e ottenere la patente.

Solo qualche giorno fa, in occasione della festa nazionale dell’Arabia Saudita, il governo ha concesso alle donne la possibilità di accedere allo stadio Re Fahd, di Riad, per assistere alle celebrazioni per l’87esimo anniversario della nascita della nazione.

Le autorità hanno riservato uno spazio alle famiglie, mentre il resto delle gradinate dello stadio, che può ospitare circa 40mila spettatori, è rimasto a disposizione dei soli uomini, gli unici che fino a quest’anno potevano partecipare all’evento.

In un Paese che aderisce alla versione più rigida, il wahabismo, dell’islam sunnita, i diritti delle donne sono molto limitati: le donne sono sottoposte alla tutela dei componenti maschi delle famiglie, generalmente il padre, il marito o un fratello per poter studiare o viaggiare. Da due anni il governo ha avviato il piano di riforme Vision 2030 che punta a modernizzare lo stile di vita saudita attraverso varie iniziative tra le quali anche questo ingresso straordinario nello stadio ed altre piccole concessioni economiche e sociali come poter seguire alcune pratiche amministrative

To Top