Blitz quotidiano
powered by aruba

Atlanta: spari contro poliziotto nella stessa notte di Dallas

ATLANTA – Un uomo ha sparato da un’auto in corsa ad un poliziotto ad Atlanta, proprio mentre a Dallas la città veniva messa ferro e fuoco e 5 agenti venivano uccisi da un cecchino. L’agente era di pattuglia insieme ad altri colleghi per le strade di un sobborgo di Atlanta, quando un uomo a bordo di un’auto si è avvicinato e ha fatto fuoco. Il poliziotto fortunatamente è rimasto illeso e dopo un inseguimento è riuscito a fermare l’aggressore.

La polizia, ha riferito la Cnn, ritiene che al momento non ci sono indicazioni di possibili legami tra l’attacco della sera del 7 luglio a Dallas e gruppi terroristici internazionali. Intanto il sindaco Mike Rawlings, in una intervista televisiva, ha dato un primo bilancio della sparatoria. Sono in tutto 12 gli agenti colpiti nella sparatoria nel centro di Dallas, di cui cinque sono morti e due i civili. 

I sospetti invece sono stati fermati, ma non avrebbero ancora mostrato intenzioni di collaborazione con le autorità. Uno dei cecchini, che si era asserragliato in un parcheggio multipiano, si è ucciso, secondo l’emittente Fox News in un tweet; in precedenza aveva avvertito di aver piazzato diverse bombe nel palazzo e nel centro della città texana. L’uomo, che ha continuato a sparare contro le forze dell’ordine durante i circa 45 minuti di negoziati, ha detto che “la fine si avvicina” e che molti altri poliziotti saranno feriti o uccisi.

Immagine 1 di 8
  • YOUTUBE Dallas, spari tra polizia e neri: video dalla strada e dall'altoYOUTUBE Dallas, spari tra polizia e neri: video dalla strada e dall'alto
  • Quattro agenti uccisi 7 feriti a Dallas da un cecchino alla marcia di protesta. Nella foto: agenti di polizia al riparo mentre sparano ai cecchimi
Immagine 1 di 8