Cronaca Mondo

Esercito Usa testa il KEP, missile ad alta velocità che esplode in frammenti di metallo

Esercito Usa testa il KEP, missile ad alta velocità che esplode in frammenti di metallo

Esercito Usa testa il KEP, missile ad alta velocità che esplode in frammenti di metallo

WASHINGTON –  L’esercito americano, nel tentativo di contrastare l’efficiente tecnologia nucleare russa, sta valutando il KEP, una “arma devastante” in grado di rispondere adeguatamente agli attacchi.

Il ‘Kinetic Energy Projectile’ (KEP) è una testata a base di tungsteno in grado di muoversi con una velocità superiore tre volte a quella del suono, distruggendo qualsiasi cosa incontri sul suo cammino. Una volta lanciato, il missile esplode, trasformandosi in frammenti di metallo in grado di penetrare attraverso la maggior parte delle armature, come quelle utilizzate nei carri armati.

La testata venne testata per la prima volta nel 2013, nella base Holloman dell’Air Force, nel New Mexico. Il test fu un successo e venne definito un “significante progresso circa l’avanzamento della tecnologia”.

Il presidente russo Vladimir Putin ha recentemente introdotto alcune armi quattro volte più potenti della “Madre di tutte le bombe” degli Stati Uniti che la scorsa settimana ha ucciso 36 militanti Isis in Afghanistan, portando così l’esercito americano a ricercare una ‘super arma’ in grado di rispondere a possibili attacchi.

“E’ come un’enorme cartuccia da fucile” ha detto il maggiore generale William Hix, direttore della strategia, dei piani e delle politiche dell’esercito; tuttavia, a differenza di una cartuccia, il KEP viaggia ad una velocità incredibile “dai 3 ai 6 Mach”.

I livelli di devastazione che quest’arma potrebbe causare sono impressionanti: “Non sopravvive nulla di ciò che viene colpito. Ci sono delle possibilità soltanto stando dentro ad un carro armato, che diventerebbe però inutilizzabile” ha spiegato Hix.

(Nel video, il lancio della MOAB in Afghanistan)

To Top