Cronaca Mondo

Franco de Simone, medico italiano trovato morto in Burundi

Franco de Simone, medico italiano ucciso in Burundi

Franco de Simone, medico italiano ucciso in Burundi

ROMA – Un medico italiano è stato trovato morto nella sua casa di Bujumbura, in Burundi. Si tratta di Franco de Simone, medico che da tempo viveva nella capitale dello Stato africano. La polizia, come annunciato su Twitter dal suo portavoce Pierre Nkurikiye, ha fermato la ex convivente del chirurgo.

De Simone è stato ucciso a coltellate nella sua casa situata in un quartiere residenziale. La Farnesina ha confermato la notizia e ora si attendono novità sull’omicidio, per cui la ex convivente, una donna africana, è stata fermata la sera del 4 luglio:

“Il Ministero fin dal primo momento segue il caso, in stretto contatto con l’ambasciata d’Italia a Kampala, in Uganda (competente territorialmente) e con la famiglia del connazionale, a cui viene prestata tutta l’assistenza necessaria”.

Franco de Simone, chirurgo italiano 66enne di origini piemontesi, “è stato attaccato da persone non identificate a casa sua nel distretto Kiriri, nella parte orientale della città di Bujumbura, domenica sera”, ha detto il portavoce della polizia Pierre Nkurikiye, secondo quanto riporta l’agenzia Anadolu spiegando che la vittima è stata “violentemente accoltellata”.

Non si hanno ancora dettagli sulla dinamica dell’omicidio, ha aggiunto la stessa fonte, precisando però che è stata fermata una donna. Si tratterebbe della ex convivente con cui i rapporti erano tesi: lo stesso medico – riferisce la stessa fonte – aveva confidato ad alcuni parenti, nei giorni scorsi, di aver ricevuto da lei minacce di morte.

Il medico è il primo europeo a essere ucciso nel Paese dell’Africa orientale dall’inizio della crisi politica nel paese, dell’aprile 2015. All’inizio di settembre del 2014, tre suore missionarie italiane erano state barbaramente uccise nella parrocchia di Guido Maria de Conforti a Kamenge, a nord di Bujumbura.

To Top