Cronaca Mondo

Indonesia, paura per una possibile eruzione del vulcano Agung

Indonesia, paura per una possibile eruzione del vulcano Agung

Indonesia, paura per una possibile eruzione del vulcano Agung

DENPASAR, INDONESIA – E’ allarme per la possibile eruzione del vulcano Agung al punto che  dall’isola di Bali sono scappati già 35.000 abitanti: sarebbe la prima volta dopo più di cinquant’anni.

Il vulcano ha già fatto sentire forti scosse nella parte orientale di una delle destinazioni turistiche più popolari del mondo, e le autorità hanno ordinato l’evacuazione delle persone che vivono nell’area di 12 km vicino al cratere. La crescita dell’attività sismica ha fatto innalzare il livello di allerta al massimo grado.

Nel 1963, l’ultima eruzione, persero la vita 1.100 persone. Luhut Binsar Panjaitan, un ministro del governo, ha detto che i distretti che circondano il vulcano “devono prepararsi al peggio”. La National Disaster Mitigation Agency ha inviato forniture alimentari e logistiche, chiesto anche donazioni pubbliche. Migliaia di persone vivono in rifugi improvvisati, centri sportivi, villaggi e da parenti o amici. Alcuni, di giorno, tornano nella zona del pericolo per accudire il bestiame. Nel 1963, Agung, 3.031 metri è rimasto attivo per un anno e la lava percorse 7,5 km raggiungendo la capitale dell’Indonesia, Giakarta, che è circa 1.000 km di distanza dal vulcano. Agung è tra i 120 vulcani più attivi dell’Indonesia e dista 72 km da Kuta, zona di grande turismo. L’indonesia è soggetta a sconvolgimenti sismici a causa della sua posizione sull’Anello di Fuoco del Pacifico, una zona estesa per circa 40.000 km intorno all’oceano che ricorda un ferro di cavallo, caratterizzata da numerosi archi insulari, fosse oceaniche e catene montuose vulcaniche.

To Top