Blitz quotidiano
powered by aruba

Iran: modelle senza velo su Instagram. Arrestate in 8

TEHERAN – In una operazione contro giovani donne e modelle che mettono le loro foto senza velo su Instagram, la polizia iraniana ha arrestato 8 persone e ne ha identificate altre 170. Lo rendono noto i media iraniani. L’accusa è di comportamento anti-islamico dato che, dalla Rivoluzione khomeinista del 1979, per le donne è obbligatorio indossare il velo.

Al contrario di Facebook, Twitter e YouTube, Instagram è accessibile per gli iraniani ed anzi, la polizia ha riferito che il “20 per cento di quanto caricato sulla app proviene da chi gestisce foto di modelle”. L’operazione “Ragno 2″ per smascherare la rete delle modelle, in cui erano coinvolti anche fotografi, truccatrici e proprietari di saloni di bellezza, è durata per due anni.

Tgcom aggiunge:

La televisione di Stato ha inoltre diffuso in diretta una trasmissione nella quale una modella, Elham Arab, stando ai media, consigliava davanti al procuratore di Teheran alle donne iraniane di non commettere lo stesso errore. Poco dopo il suo account Twitter è stato oscurato.

Da due anni una operazione specifica ha identificato 170 persone che gestivano pagine Instagram, fra cui 59 fotografi o truccatori e 58 modelle. Il giudice del tribunale, Javad Babaie, ha dichiarato che il 20% del social network in Iran è controllato dalla moda e che il 60% degli utenti iraniani seguono queste pagine.


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'