Cronaca Mondo

Minacciati dal vicino cambiano casa: quando tornano trovano un canguro morto nel letto

SYDNEY – Una coppia del Queensland, in Australia, è stata costretta a trasferirsi a causa degli abusi e delle intimidazioni del vicino. E’ cominciato tutto, racconta il daily Mail, quando qualcuno si è lamentato perché il vicino abbatteva alberi. Quest’ultimo si è convinto che a denunciarlo fosse stata la coppia, i Pain, e da allora la loro vita è diventata impossibile.

L’uomo esponeva cartelli davanti alla casa con la scritta “La pagherete”, appiccava il fuoco proprio sul limite della proprietà in modo che il denso fumo impedisse loro di uscire. Tanto che la coppia è stata costretta a chiudere casa e andarsene. Ma le cose non sono migliorate: le telecamere a circuito chiuso hanno ripreso un uomo che entrava in casa vandalizzandola con scritte sui muri. Quando i Pain sono tornati, hanno trovato perfino un canguro morto nel loro letto.

“L’odore era qualcosa di indicibile – hanno raccontato in tv – e tornare a casa per trovarla in quello stato è stato un colpo al cuore”. Ora la coppia ha assunto un avvocato per cercare di provare che è stato proprio il vicino a fare quello scempio.

To Top