Blitz quotidiano
powered by aruba

Pistola sotto cuscino nonna, bimba 5 anni ci gioca e si spara

mariaDETROIT – Pistola sotto cuscino nonna, bimba 5 anni ci gioca, si spara e muore. Un’altra tragedia delle armi da fuoco in America. E ancora una piccola vittima, appena 5 anni. Si chiamava Mariah Davis, e si è uccisa giocando con la pistola trovata sotto il cuscino della nonna. E’ accaduto in un’abitazione nei sobborghi di Detroit.

Mariah è salita sul letto insieme ad altri due bimbi più piccoli e, dopo aver trovato l’arma, ha cominciato a giocarci. Improvvisamente è partito un colpo che l’ha ferita a morte. Illesi gli altri due bambini di 1 e 3 anni. Si allunga così la scia di sangue di una statistica assurda: solo nel 2014 in America 24 bambini sotto i 4 anni sono rimasti accidentalmente uccisi da colpi di arma da fuoco, il più delle volte a causa di armi lasciate incustodite.

Ancor più impressionante il numero dei minori di 18 anni ogni giorno colpiti involontariamente da proiettili: una media di nove. Ma sono solo 14 gli stati Usa (più il District of Columbia dove si trova la capitale federale Washington) che hanno leggi che rendono i proprietari di armi responsabili penalmente nel caso lascino pistole o fucili a portata di minori.