Cronaca Mondo

Sierra Leone, alluvione e frana: 400 morti e 600 dispersi

Sierra Leone, alluvione e frana: 400 morti e 600 dispersi

Sierra Leone, alluvione e frana: 400 morti e 600 dispersi

FREETOWN, SIERRA LEONE – A Freetown, Sierra Leone, dopo la frana e gli smottamenti si fa la conta dei morti: più di 400 persone sono state estratte dai detriti e dal fango, tra la minaccia di ulteriori disastri. L’agenzia umanitaria delle Nazioni Unite stima 409 vittime ma risultano disperse circa 600, vengono cercate tra gli edifici crollati, tra tonnellate di fango e detriti, scrive dawn.com. Il governo ha esortato i residenti a evacuare il fianco di una montagna dove si è aperta un’enorme fessura. Le piogge, secondo le previsioni, continueranno anche nei prossimi giorni rallentando il recupero e minacciando ulteriore fango. Migliaia di persone hanno perso le loro case.

Alcuni critici accusano il governo di non imparato nulla dai disastri del passato, in una città dove le aree povere si trovano nei pressi del livello del mare e non hanno un buon drenaggio. Sulle colline di Freetown, inoltre, sono stati costruiti diversi edifici illegali.Il governo ha ingaggiato 600 becchini per seppellire le vittime nel cimitero in cui si trovano anche quelle dell’epidemia Ebola, che nel 2014-15 nel Paese ha falciato migliaia di persone.Molti residenti non sono stati in grado di trovare i loro cari e altri corpi troppo decomposti per poter essere identificati.  L’obiettivo principale, ora, è quello di allontanare le persone dalle aree ancora in pericolo, ha dichiarato Zuliatu Cooper, vice ministro della sanità all’Associated Press.”E’ prevista ancora pioggia e c’è la possibilità di un altro incidente”.

To Top