Blitz quotidiano
powered by aruba

Siria, raid della coalizione: gli Usa “per errore” fanno strage soldati: 62 morti

ROMA – Sarebbero almeno 62 i soldati dell’esercito siriano rimasti uccisi e un centinaio quelli feriti nell’attacco aereo della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti nell’area montuosa di al Ta, nella Siria orientale. Lo riferisce il Ministero della Difesa russo.

“Oggi, nelle zone vicine all’aeroporto di Deir ez-Zor, la Coalizione internazionale contro lo Stato islamico (Is) ha effettuato quattro attacchi aerei contro le truppe governative siriane circondate da terroristi”, ha detto in una dichiarazione il portavoce del ministero, generale Igor Konashenkov, aggiungendo che gli aerei militari sono entrati nello spazio aereo della Siria dal confine iracheno.

Il bilancio, scrive Repubblica, sarebbe invece di almeno 30 vittime secondo l’Osservatorio siriano sui diritti umani. Se confermato, sarebbe la prima volta che la coalizione a guida Usa prende di mira le forze governative siriane. Secondo fonti vicine all’esercito Usa, il bombardamento sarebbe partito per errore, avendo scambiato la postazione delle forze siriane per una postazione dell’Isis. Le forze della coalizione hanno comunque sospeso i raid.


TAG: , ,

PER SAPERNE DI PIU'