Blitz quotidiano
powered by aruba

Marte dà spettacolo lunedì sera: mai così vicino da 11 anni

ROMA – Occhi puntati al cielo questa sera, 30 maggio, per guardare lo spettacolo di Marte vicinissimo alla Terra, come non accadeva da 11 anni. Dopo Sole e Luna, sarà uno dei due corpi celesti più luminosi del cielo, l’altro è Giove. Sarà un’occasione per ammirare il disco del Pianeta Rosso, il suo colore rossastro e osservare alcuni particolari della superficie. Basta munirsi di un piccolo telescopio.

Poco prima dello scoccare della mezzanotte Marte raggiungerà la minima distanza di 75,3 milioni di km. Appuntamento alle 23:34 (ora italiana) e il momento di migliore visibilità sarà intorno all’una di notte. ”Il pianeta sorge appena fa buio ma deve arrivare all’altezza di 30 gradi sull’orizzonte per diventare ben visibile” spiega l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope che trasmetterà in diretta sul canale Scienza dell’Ansa.

Sull’orizzonte infatti la luce del pianeta, ha detto Masi, deve attraversare uno spessore di atmosfera maggiore, e questo incide sulla visibilità. Il pianeta ha già fatto bella mostra di sé il 22 maggio raggiungendo l’opposizione rispetto al Sole ma, ha rilevato Masi, ”è questo il momento migliore per osservarlo perché adesso la Luna sorge molto tardi e il cielo più buio permette di apprezzare meglio il leggendario colore rosso di Marte”.

Visto dalla Terra il pianeta avrà un diametro pari a un centesimo di quello del disco della Luna e per trovarlo bisogna guardare verso Sud tra le stelle della costellazione della Bilancia: è ben riconoscibile per il suo caratteristico colore rosso ma per osservarne i dettagli occorre un piccolo telescopio di almeno 100 millimetri di diametro che permetterà di distinguere la calotta ghiacciata del Polo Nord e le regioni più scure della superficie. Non molto lontano ci sarà Antares, la stella della costellazione dello Scorpione che deve il suo nome (anti-Ares, cioè anti-Marte) al fatto che compete con Marte per il suo colore rosso, e più a est invece sarà visibile Saturno

E chi dovesse perdere l’appuntamento di questa sera per colpa delle nuvole non si scoraggi: ”Marte – ha rassicurato Masi – resta ben visibile ancora per un mese, poi diventa più sfuggente, lontano e modesto ma comunque visibile ad occhio ”.

Intanto, un primo assaggio dello spettacolo che ci attende ce lo offre l’Agenzia spaziale europea (Esa), che pubblica un bellissimo trittico di Marte ottenuto combinando le immagini appena catturate dalla sonda europea Mars Express, dal telescopio spaziale Hubble di Nasa ed Esa, e da un astrofotografo amatoriale australiano.

Immagine 1 di 3
  • Marte dà spettacolo questa sera: mai così vicino da 11 anni01
Immagine 1 di 3

TAG: