foto notizie

Oderzo, cartellone della corsa cittadina: decapitata la sagoma dell’atleta di colore FOTO

TREVISO – Decapitata la sagoma di un atleta di colore di un cartellone affisso per pubblicizzare la corsa internazionale Oderzo Città Archeologica che si è corsa lo scorso primo maggio.

 

“Una mancanza di cultura – dice Piero Martin, da anni in prima linea nell’organizzazione della maratona che si fregia del titolo di internazionale – Per noi essere internazionali è un motivo d’orgoglio, proprio per questo anche al momento di pensare alla pubblicità abbiamo deciso per i due atleti uno di colore e uno bianco. Ci auguriamo non si tratti di razzismo ma solo di mancanza di cultura, del gesto di qualche vandalo annoiato. Già in passato era capitato un episodio simile. E’ una brutta fotografia per il nostro comune, al termine di una giornata che è stata un successo”.

San raffaele

“Ma no, non si tratta di intolleranza – dice il primo cittadino di Oderzo, Maria Scardellato – è un atto vandalico magari compiuto da qualche ragazzino. Si sono accaniti su quello di colore solo perché il bianco aveva la testa integrata nel manifesto mentre l’altra era già ritagliata (e appesa solo per il collo ndr). Nel comune c’è una certa insofferenza per come è stata gestita l’accoglienza ma non ci vedo alcun nesso con i vandalismi ai cartelloni della maratona”.

Oderzo, cartellone della corsa cittadina: decapitata la sagoma dell'atleta di colore FOTO

Oderzo, cartellone della corsa cittadina: decapitata la sagoma dell’atleta di colore FOTO

To Top