Blitz quotidiano
powered by aruba

Donald Trump: “Barack Obama è il fondatore dell’Isis”

NEW YORK – Barack Obama è “il fondatore dell’Isis”. Donald Trump, lo dice convinto. Non crede di esagerare, non crede di finire fuori misura. Lo dice e ripete l’accusa per ben tre volte. Trump attacca anche Hillary Clinton. “E’ la cofondatrice dell’Isis”. Quindi il magnate spiega che, a suo dire,  Obama e Hillary hanno perseguito politiche che hanno creato un vuoto in Iraq, vuoto riempito dall’Isis.

Ma Trump ne ha anche per la Cnn, col tycoon che si scaglia contro la rete televisiva accusandola di essere “falsa e completamente disonesta”. L’ira del tycoon dopo che la Cnn ha diffuso la notizia di colloqui intercorsi tra il Secret Service e il candidato repubblicano. Il corpo che vigila anche sulla sicurezza dei pretendenti alla Casa Bianca – spiega la Cnn – avrebbe contatto la campagna di Trump per chiedere spiegazioni sulla battuta-shock in cui si invita ‘il popolo delle armi’ a fermare Hillary Clinton: “C’è stata più di una conversazione”, si spiega, “ma non è chiaro a quale livello”.

Notizia smentita fin dal primo momento da Trump: “Nessun incontro o conversazione. Una storia inventata”, ha twittato il tycoon, che negli ultimi giorni ha più volte attaccato i media, accusandoli di travisare le sue parole per distogliere l’attenzione dalle grane di Hillary Clinton, vedi lo scandalo delle email. Dall’inizio della campagna elettorale i rapporti di Trump con i media sono stati sempre tesi, soprattutto con la Fox del tycoon Rupert Murdoch e con il Washington Post del guru di Amazon Jeff Bezos.