Blitz quotidiano
powered by aruba

Donald Trump minaccia Cuba: “Senza concessioni stop all’accordo”

WASHINGTON – Dopo i messaggi tutt’altro che contriti per la morte di Fidel Castro, Donald Trump minaccia Cuba: “Senza ulteriori concessioni da parte de L’Avana stop all’accordo per il disgelo con gli Stati Uniti”.

Mentre nell’isola caraibica stanno arrivando le delegazioni internazionali per il funerale del 4 dicembre, su Twitter il miliardario americano scrive: “Se il governo cubano non è disposto a trovare un accordo migliore per il proprio popolo, per gli americani/cubani e per il gli americani tutti insieme, io non porterò a termine l’accordo”.

Già sabato scorso, alla notizia della morte del comandante Castro, Trump lo aveva definito “dittatore brutale” e aveva promesso di fare tutto il possibile per “garantire ai cubani la libertà”. Il disgelo avviato da Barack Obama, insomma, sembra lontano.

Nelle stesse ore Reince Priebus, stretto collaboratore di Trump indicato come suo chief of staff una volta insediato alla Casa Bianca, aveva chiarito che per continuare sulla strada delle relazioni diplomatiche tra gli Stati Uniti e Cuba, il presidente eletto vorrà vedere dei movimenti nella “giusta direzione” da parte del governo all’Avana. Priebus aveva fatto così intendere che il tycoon potrà decidere di revocare le decisioni esecutive prese da Obama se non vedrà dei cambiamenti a Cuba, citando la libertà di religione come esempio.


PER SAPERNE DI PIU'