Blitz quotidiano
powered by aruba

Cava de’ Tirreni, va a dormire dalla nonna e si impicca

CAVA DE’ TIRRENI (SALERNO) – Giovane di 18 anni va a dormire a casa della nonna malata e si impicca in camera da letto. E’ successo a Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno. A morire così è stato Jacopo Tolva, studente dell’istituto Matteo Della Corte e Vanvitelli: ha preso il filo di una radio, lo ha annodato al bastone della tenda della stanza da letto e si è ucciso.

A dare la notizia della tragedia è Simona Chiariello, che sul quotidiano campano il Mattino scrive:

“Era andato a dormire a casa della nonna ammalata. Ed era apparso tranquillo e sereno tanto da chiedere alla madre un piatto di tortellini per pranzo. Eppure qualcosa covava nel suo giovane cuore.

Poco prima di pranzo ha preso il filo di una radio e lo ha annodato al bastone della tenda della camera per poi impiccarsi.

Non c’è stato nulla da fare per Jacopo Tolva, 18enne, di Cava de’ Tirreni, studente dell’istituto Matteo Della Corte e Vanvitelli. A ritrovarlo sua sorella. ora sotto choc. Jacopo non ha lasciato scritto alcun biglietto o qualche indizio che possa far capire la ragione del suo gesto.

Nelle prime ore dopo la tragedia si sono ricorse voci circa la recente rottura con la sua fidanzatina, alla quale il ragazzo era molto legato. Gli agenti, del commissariato di Cava, diretti dal vicequestore Marzia Morricone, intervenuti sul luogo della tragedia insieme agli operatori della Croce Bianca, hanno avviato le indagini per cercare di risalire al motivo del folle gesto”.


PER SAPERNE DI PIU'