Blitz quotidiano
powered by aruba

Laudomia Pucci indagata: omicidio colposo per albero caduto

ROMA – Laudomia Pucci, figlia dello stilista Emilio Pucci, è indagata per omicidio colposo. La vicenda è quella relativa alla caduta di un grosso albero sulla via Laurentina a Tor San Lorenzo, Roma, che ha causato la morte di due egiziani e il ferimento grave di una donna. I tre, a bordo di una Ford Fiesta,  sono stati travolti e schiacciati dall’albero: due sono morti sul colpo mentre la donna, moglie di una delle due vittime, è ancora ricoverata in prognosi riservata. L’albero caduto si trovava nella proprietà di Laudomia Pucci. Da qui l’inchiesta che punta a chiarire se ci siano responsabilità dei proprietari nella caduta dell’albero. Racconta Il Giornale che Laudomia Pucci è l’unica indagata:

Al momento è anche l’unica indagata per il crollo dell’albero che giovedì scorso ha travolto e ucciso, sulla via Laurentina a Tor San Lorenzo, Roma, due fratelli egiziani di 45 e 55 anni che viaggiavano su una Ford Fiesta.

Nell’incidente si è salvata la moglie di una delle due vittime. Ora è ricoverata in prognosi riservata. I carabienieri dopo le prime indagini preliminari sono risalite alla proprietaria del terreno a cui sarebbero da imputare le eventuali responsabilità. Sulla scrivanio del pubblico ministero è giunta una cartella con il nome di Laudomia Pucci, erede della nobile famiglia Pucci. Alla figlia dello stilista si contesta l’ipotesi di reato, dopo che la Procura di Velletri ha conferito l’incarico per l’autopsia. Un atto dovuto per consentire alla donna di nominare i propri periti di parte.

La posizione della Pucci rimane al vaglio degli investigatori che stanno acceretando quanto la mancata incuria del pino essere la reale causa della tragedia, oltre al maltempo. Ai consulenti spetterò il compito di fornire le prove per respingere l’accusa.