Blitz quotidiano
powered by aruba

Bimek Slv, interruttore del liquido seminale. Come funziona

Si chiama Bimek Slv e potrebbe rivoluzionare il mondo della contraccezione. Si tratta infatti di un vero e proprio interruttore dello sperma.

ROMA – E’ pronta una rivoluzione (forse) nel mondo della contraccezione. Potrebbe infatti essere immesso a breve sul mercato il Bimek SLV, che è già stato ribattezzato come l’interruttore dello sperma. Un sistema in grado di bloccare quindi la fuoriuscita di liquido seminale. Se fosse vero, gli uomini potrebbero dire addio a goffi “salti della quaglia” se proprio volessero rinunciare al preservativo (che oltre alla funzione di contraccettivo è anche una protezione nella trasmissione delle malattie veneree).

Spiega il Tgcom come funziona (anzi, come funzionerebbe) questo marchingegno:

Si tratta di una valvola impiantata sotto pelle, una sorta di interruttore, in grado di bloccare il flusso di liquido seminale. Inventata da un falegname tedesco, nei prossimi mesi sarà sperimentata da 25 uomini. Ma il mondo della medicina si divide tra sostenitori e scettici.

Due le posizioni dell’interruttore, grande circa 2,5 centimetri: acceso o spento. E’ l’uomo stesso che lo aziona all’occorrenza.

“L’idea risale a circa 20 anni fa – racconta l’inventore al tedesco Spiegel -. Stavo guardando un documentario sulla contraccezione quando mi sono chiesto: ‘non è possibile controllare il flusso di liquido seminale?’. Nessuno ci aveva mai pensato prima e così ho deciso di provare a realizzare la valvola. I medici, all’inizio, non mi hanno preso sul serio. Altri mi hanno incoraggiato e supportato”.

E anche ora che l’invenzione sta per essere sperimentata, il mondo della medicina appare diviso. C’è chi storce il naso e chi, come l’urologo Hartwig Bauer, la sostiene: “Un terzo degli uomini che si sottopongono a vasectomia, dopo qualche tempo ci ripensano. Ma la reversibilità non sempre funziona a dovere. Meglio quindi impiantare questa valvola”.


PER SAPERNE DI PIU'