Salute

Virus Zika a Bologna: positivo un turista rientrato da zone tropicali

Virus Zika a Bologna: positivo un turista rientrato da zone tropicali

Virus Zika a Bologna: positivo un turista rientrato da zone tropicali

BOLOGNA – Rilevato un caso importato di virus Zika a Bologna. Una persona rientrata da zone tropicali ha contratto la malattia dalla puntura di zanzara infetta. Subito in Italia è stata attivata la profilassi: dal pomeriggio di oggi, lunedì 21 agosto, è partita la disinfestazione nelle aree circostanti l’abitazione dell’ammalato.

Gli interessati sono stati istruiti sulla protezione dalle punture di zanzara, per prevenire l’insorgenza di casi secondari e la diffusione del virus. La zona di trattamento è circoscritta tra le vie Zamboni, De Rolandis, San Giacomo, Irnerio, Belle Arti, piazza Puntoni e piazza di Porta San Donato, in pratica l’area universitaria.

La profilassi prevede l’invito a tutti quelli che hanno la disponibilità di aree aperte, abitazioni o esercizi nella zona, di permettere l’accesso agli addetti alla disinfestazione per i trattamenti larvicidi e adulticidi e la rimozione dei focolai larvali, oltre che a chiudere le finestre di notte. Stanotte verranno eseguiti interventi di disinfestazione in aree stradali.

Il virus Zika è particolarmente presente in 56 Paesi, principalmente in Centro e Sud America. Le stime del numero d’infezioni sono molto eterogenee: la percentuale di casi nella popolazione varia dal 5% in Messico al 49% ad Haiti. La percentuale di casi in Brasile, lo Stato maggiormente popolato, è stimata attorno al 18%, con un numero di casi di microcefalia neonatale che varia da 1.300 a 6.200.

To Top