Atalanta

Atalanta-Chievo streaming – diretta tv, dove vederla (Serie A)

Atalanta-Chievo streaming - diretta tv, dove vederla (Serie A)

Atalanta-Chievo streaming – diretta tv, dove vederla (Serie A). ANSA/ PAOLO MAGNI

Atalanta-Chievo Verona IN DIRETTA TV, ORARIO, DOVE VEDERLA IN STREAMING, DOVE VEDERLA SU PC (CLICCARE QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA PARTITA) – Atalanta-Chievo Verona (orario 18.00), partita valida per il campionato italiano di calcio di Serie A (classifica e calendario), verrà trasmessa in diretta tv su Sky Sport e Mediaset Premium e in diretta streaming su SkyGo e Premium Play. Queste due applicazioni sono riservate agli abbonati a Sky Sport e Mediaset Premium.

Atalanta-Chievo Verona, le formazioni ufficiali. ATALANTA: Gollini, Toloi, Cristante, Masiello, Gomez, Freuler, Caldara, Conti, Kurtic, Petagna, Raimondi

CHIEVO: Seculin, De Guzman, Spolli, Cesar, Izco, Gobbi, Birsa, Bastien, Cacciatore, Inglese, De Paoli

Indisponibili: Meggiorini, Hetemaj, Gamberini, Dainelli, Rigoni. Squalificati: Castro e Radovanovic. Diffidati: nessuno Arbitro: Celi di Bari Quote Snai: 1,25; 6,50; 9,50

Dietro il silenzio prepartita di fila di Gian Piero Gasperini a Zingonia, l’Atalanta neo qualificata in Europa League prepara il congedo dal suo pubblico. La società, che intanto si prepara al futuro assicurandosi il centrocampista svizzero del Lucerna Nicolas Haas (’96, svincolato da luglio e non ancora ufficiale), ha invitato gli spettatori a restare sugli spalti al triplice fischio dell’anticipo casalingo col Chievo. C’è un ultimo obiettivo, solo per la gloria.

Il quarto posto sarebbe il miglior piazzamento di sempre, aggiungendosi alla sfilza di record stagionali: punti totali (69), vittorie complessive (20) e un bel tris legato alle trasferte in termini di bottini pieni (9), punti (32) e gol segnati (31). La Lazio, impegnata domenica in casa di un Crotone costretto a vincere per provare a salvarsi, è a una lunghezza di distanza.

Probabile un limitato turnover, al cospetto di un avversario sonoramente battuto all’andata per 4-1 e privo degli squalificati Castro e Radovanovic (ex di turno). Saranno in campo titolarissimi come Gomez, doppiettista al “Bentegodi”, e gli altri due marcatori prima del giro di boa del campionato, Conti a destra e Freuler in mezzo insieme a Kessie, Grassi o Cristante. Uno dei due interni classe ’95 dovrebbe però giocare fra le linee al posto di Kurtic.

Se l’argentino insegue o intende superare (gli serve una doppietta) le 16 reti del connazionale Denis nella stagione 2011/2012, non è detto che il partner offensivo Petagna, solo 5 all’attivo e a secco dal 29 gennaio (1-1 in casa del Torino), non venga destinato alla panchina per lasciare spazio a Paloschi, gloria gialloblù del recente passato tuttora a secco e vedette del mercato estivo trasformatasi nell’unica delusione di una cavalcata trionfale.

Così come non è escluso l’esordio tra i pali nella massima serie del terzo portiere Francesco Rossi, ormai ventiseienne, prodotto di Zingonia e tornato a gennaio dal prestito teramano: Gollini potrebbe accomodarsi in zona pitch view, Berisha è l’unico fuori causa insieme a Konko. In difesa l’unico ballottaggio possibile è tra Masiello e il ’99 Bastoni nel terzetto con Toloi e Caldara, mentre Spinazzola è inattaccabile a sinistra nonostante nella lista dei 26 sia stato convocato anche Dramé (in scadenza di contratto) dopo ben 11 turni consecutivi ai margini.

Nella ripresa il Gasp concederà la passerella d’addio a Migliaccio e Raimondi, cooptati nella dirigenza e nello staff tecnico (giovanili). Poi potrà cominciare la festa all'”Atleti Azzurri d’Italia”.

I giocatori sfileranno indossando la maglietta celebrativa con l’intera rosa sul dorso e la scritta “Europa eccoci!”, quindi il saluto presidenziale e l’esibizione del coro “I piccoli musici” di Casazza, che farà conoscere agli spettatori il nuovo inno atalantino, Atalanthem, dopo l’anteprima per la stampa due mercoledì fa al Teatro Sociale di Bergamo Alta.

To Top