Sport

Federica Pellegrini e Filippo Magnini: “Ho pianto per lui, ma ora sono in pace”

Federica Pellegrini e Filippo Magnini: "Ho pianto per lui, ma ora sono in pace"

Federica Pellegrini e Filippo Magnini: “Ho pianto per lui, ma ora sono in pace” (Foto Instagram)

BUDAPEST – Federica Pellegrini pronta per voltare pagina: “Ho pianto per Filippo ma adesso mi sento in pace”. Dopo l’ennesimo inaspettato oro nei 200 stile libero la campionessa si sente pronta per ripartire dai 100 e dalla velocità.

“Sono sulle nuvole e per una volta la parola favola non è retorica. Puntavo solo alla settima medaglia mondiale, invece è arrivato l’oro, ha detto ad Alessandro Pasini del Corriere della Sera. Di più non si poteva proprio. E, anche se cerco di mantenere la concentrazione per le prossime gare, confesso che una parte di me è già andata in vacanza. Meritata direi…”.

Ma adesso oltre ad una vacanza Federica Pellegrini si dice pronta a lasciare definitivamente i 200 stile, anche se tutti si chiedono e le chiedono perché:

“Me lo stanno chiedendo in tanti. Da Giovanni (Malagò, ndr) a tutti quelli che hanno visto il mio post su Instagram in cui dicevo che chiudevo casa mia”.

Eppure lei spiega la sua decisione con pragmatismo: “Io amo ancora il nuoto, voglio solo ridurre lo stress. Ricominciare senza i 200 sarà strano, ma dopo il quarto posto di Rio e questa vittoria che chiude il cerchio non voglio più dover rincorrere niente”.

Questa per lei è la “famosa pace”:

“E voglio tenermela dentro più a lungo a possibile. Quello che dovevo fare l’ho fatto. Me lo ha detto anche mia mamma: tutto è girato alla perfezione, è il momento giusto per farlo. Adesso si apre un’altra vita. Voglio fare i 100 e diventare velocista: mi tolgo lo sfizio per il finale di carriera. Con l’età che avanza, diminuirò i carichi di lavoro e aumenterò il divertimento”.

E non si sa se nel suo futuro Filippo Magnini ci sarà, ma l’abbraccio dopo l’ultimo oro farebbe ben sperare i fan di Federica:

“Siamo entrati in Nazionale nel 2003 assieme, abbiamo condiviso lavoro, gioie e delusioni. Quella di Rio era stata la più tosta e lui l’aveva sofferta quasi come me, sapeva bene cosa significava. In quell’abbraccio c’era tutto questo. Sul resto dico no comment. Capisco che certi argomenti interessino, ma il momento è delicato e voglio tenere privata la nostra vicenda”.

E sui propositi di ritiro del suo ex compagno dice:

“Mi spiace. Quando me lo ha detto l’altra sera mi sono messa a piangere. Ha dato tanto e ora sta facendo fatica. È un ciclo che finisce, forse è anche giusto. Ma sarebbe molto strano non vederlo più in vasca, lui che è anche il capitano di questa squadra”.

 

To Top