Blitz quotidiano
powered by aruba

Juventus, Daniele Rugani non giocò a Frosinone per il campo

TORINO – Juventus, Rugani sarebbe dovuto scendere in campo dal primo minuto al Matusa contro il Frosinone ma all’ ultimo minuto Massimiliano Allegri ha deciso di non puntare su di lui perchè il campo del Frosinone è stretto e non adatto alle sue caratteristiche tecniche. Il retroscena è svelato dalla Stampa in un articolo a firma di Massimiliano Nerozzi.

Daniele Rugani avrebbe douto giocare titolare a Frosinone, perché così l’aveva provato Massimiliano Allegri fino alla vigilia della partita, al posto del diffidato Bonucci, ma domenica l’allenatore juventino cambiò idea. La Stampa spiega il perchè.

Motivo singolare quanto indicativo di non voler lasciare nulla al caso, al costo di prendersi un bel rischio: ovvero, l’eventuale squalifica di Leonardo Bonucci in caso di ammonizione. Dunque, perché Rugani non partì negli undici? Alla fine non giocò dall’inizio perché il campo del “Matusa” di Frosinone era stretto (il più piccolo del campionato italiano di calcio di serie A) e perché la squadra di mister Stellone avrebbe pressato a uomo, e l’unica fonte di gioco sarebbe stata il difensore centrale, ovvero Leonardo Bonucci.

Che in fase di impostazione è giudicato più affidabile dell’ ex giocatore dell’Empoli. In effetti, il terreno di casa del Frosinone è largo 65 metri, ben tre in meno di tutti gli altri campi della serie A. A questo si aggiunse la pioggia, a renderlo ancora più insidioso in fase di avvio del gioco.

Di seguito alcune foto di Daniele Rugani, difensore attualmente in forza alla Juventus, dall’ archivio fotografico dell’ Ansa.
Daniele Rugani è uno dei difensori più forti d’ Italia in prospettiva futura e, dopo aver fatto parte di tutte le Nazionali Giovanili, è seguito con interesse anche da Antonio Conte.

Immagine 1 di 3
  • Juventus, Rugani nella foto AnsaJuventus, Rugani nella foto Ansa
  • Juventus, Rugani nella foto Ansa
  • Juventus, Rugani nella foto Ansa
Immagine 1 di 3