Milan

Milan, Montella replica a Berlusconi: “I suoi consigli non mi piacevano”

Milan, Montella replica a Berlusconi: "I suoi consigli non mi piacevano"

Milan, Montella replica a Berlusconi: “I suoi consigli non mi piacevano”.
ANSA / MATTEO BAZZI

MILANO – A pochi giorni dal derby contro l’Inter, l’allenatore del Milan Vincenzo Montella ha risposto a Silvio Berlusconi.

L’ex patron rossonero negli ultimi giorni ha parlato di Montella come di una scelta quasi imposta contro il suo volere: fosse per lui, al Milan sarebbe rimasto Cristian Brocchi. 

“Berlusconi può dire tutto ciò che vuole, ne ha il diritto – dice Montella -. Le dichiarazioni che sono uscite però vanno contestualizzate, ma da parte mia ci sarà sempre massimo ascolto. Ma il mestiere è il mio e le scelte devono essere autonome. Mi piace ascoltare e elaborare i consigli, quelli di Berlusconi dello scorso anno non mi piacevano molto mentre altri li faccio miei e li utilizzo”.

“Io sento la fiducia della società, ma io sono sereno, perchè faccio questo lavoro con passione. So però di dover ottenere dei risultati e di portare avanti un progetto di crescita. Il derby arriva in un momento giusto e sono molto fiducioso perché ho rivisto buone cose anche nell’ultima partita dover avremmo meritato molto di più”.

“Il cammino è quello giusto e bisogna avere comprensione e un pizzico di serenità in più. Contro l’Inter sarà una partita particolare e credo ci vogliano cuore, testa e freddezza. Dopo tanti cambi ci vuole anche un pizzico di fortuna. Oggi possiamo dire che non abbiamo avuto fortuna e ci auguriamo di averla poi – ha detto ancora Montella – ma il processo di cambiamento e rinnovamento comporta anche alti e bassi Il derby può essere un bivio”.

“Questo Milan è da Champions? Io credo che abbiamo le potenzialità per poterci arrivare, dobbiamo avere l’ossessione di poterci arrivare”.

To Top