Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Cocaina liquida nascosta nella salsa di pomodoro

TORINO – Cocaina liquida nascosta all’interno delle confezioni di salsa di pomodoro. A scoprirla è la polizia di Torino nella zona ferroviaria di Porta Susa. A finire agli arresti è un colombiano di 39 anni.

La droga era un chilo, per un valore pari a circa 10mila euro. Per essere trasportata era stata immersa nella salsa e custodita in involucri stagni. Altra droga è stata trovata nella abitazione dell’uomo: a custodirla c’era la compagna del colombiano, che ora è stata denunciata. La polizia ha ribattezzato il ritrovamento “operazione ketchup”. CronacaQui pubblica un video visibile in fondo all’articolo.

Una recente ricerca ha scoperto che l cocaina rende le cellule del cervello “cannibali”: presa in dosi massicce, questa doroga innesca infatti un processo di auto-distruzione dei neuroni chiamato “autofagia”. In altre parole, la cocaina distrugge le cellule del cervello che divora, sotto l’effetto di questa sostanza tossica, i suoi stessi neuroni in una sorta di atto cannibale. A rivelarlo è uno studio della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora, nel Maryland, i cui risultati sono stati pubblicati su Proceedings of the National Academy of Sciences.

Immagine 1 di 4
  • Cocaina nascosta nella salsa di pomodoro
  • Cocaina nascosta nella salsa di pomodoro
Immagine 1 di 4

 

 





PER SAPERNE DI PIU'