Autostrada A14: padre getta figlia dal viadotto e minaccia di buttarsi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 maggio 2018 16:00 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2018 18:47
Autostrada A14 a Francavilla al Mare: padre getta figlia dal viadotto e minaccia di buttarsi

Autostrada A14: padre getta figlia dal viadotto e minaccia di buttarsi (foto Ansa)

FRANCAVILLA AL MARE – Francavilla al Mare (Chieti), follia in autostrada: un uomo di 50 anni ha lanciato la figlia di 10 anni, uccidendola, dal ponte del viadotto della A14 in contrada Vallemerlo. L’uomo a sua volta [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] minaccia in questo momento di gettarsi nel vuoto, non consentendo ai soccorritori presenti in zona di intervenire. Poche ore prima la moglie dell’uomo è precipitata dalla loro casa al quarto piano: non si sa se sia stato un incidente, se si sia lanciata o se sia stato proprio l’uomo a spingerlo.

L’uomo ha scavalcato la rete di protezione, a cui si continua a tenere aggrappato, ed ha i piedi poggiati su una soletta di cemento. Di fronte a lui, sull’autostrada chiusa al transito, c’è un ‘mediatore’, che sta cercando di stabilire con lui un contatto.
L’uomo continua a urlare a investigatori e soccorritori di non avvicinarsi alla bimba – che dovrebbe avere circa 10 anni – minacciando in caso contrario di gettarsi nel vuoto.

Scrivono Andrea Mori e Flavia Buccilli su Il Centro:

Ma più passa il tempo, più svaniscono quelle residue speranze di poterla trovare viva. La bimba ha fatto un volo di una trentina di metri e a questo punto sono in tanti a credere che solo un miracolo può far sì che respiri, che possa resistere lì, immobile, sull’asfalto.

Sul posto è arrivato anche il sostituto procuratore di Chieti Lucia Campo. Medici e vigili del fuoco non riescono ad avvicinarsi alla bambina, mentre sul viadotto, l’uomo grida di non avvicinarsi e  minaccia di lasciarsi andare.

A monte di questo dramma poi ce n’è un altro. Ed è quello che può aver portato l’uomo alla disperazione finale. Una donna è stata ricoverata in gravi condizioni questa mattina nell’ospedale di Chieti. Lotta contro la morte a causa dei traumi violenti riportati in una caduta dal quarto piano dell’abitazione. Secondo i primi accertamenti, la donna è la compagna che convive con l’uomo che ora minaccia di buttarsi dal viadotto. Un incidente? Un altro tentato suicidio? Di certo un dramma nel dramma. Che per ora vede una bambina che non si sa se sia viva o morta.