Bressanone: si appartano in biblioteca e restano chiusi per ore

di Marco Maimeri*
Pubblicato il 30 Novembre 2010 13:53 | Ultimo aggiornamento: 30 Novembre 2010 13:53

Galeotto fu il libro che li fece galeotti. Lo scorso sabato un ragazzo e una ragazza sono rimasti imprigionati per quasi due ore all’interno della biblioteca civica di Bressanone. A ridosso dell’orario di chiusura, si erano appartati, fra primo e secondo piano, nel giroscala che conduce all’archivio, senza accorgersi che nell’edificio non c’era più nessuno. La bibliotecaria di turno, limitatasi a controllare sale di lettura e piano inferiore, allo scoccare delle 19, ha chiuso le porte e loro sono rimasti chiusi dentro.

Trascorso un tempo imprecisato, i due, accortisi del fatto, hanno avvisato con il cellulare i genitori che però inizialmente non sapevano come liberarli. Fortunatamente poi alcune persone, rimaste nell’adiacente Galleria civica, anche loro oltre l’orario di chiusura, hanno chiamato a casa la capo-bibliotecaria. Nonostante fosse fuori servizio, la donna è accorsa e ha liberato i due ragazzi. Tutto è finito bene quindi per questi novelli Paolo e Francesca. Nessun marito geloso, solo quattro genitori preoccupati.

* Scuola Giornalismo Luiss