Cervignano (Udine), non rispondeva più al telefono: 39enne trovato morto in casa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 dicembre 2018 10:22 | Ultimo aggiornamento: 5 dicembre 2018 10:22
cervignano udine

Cervignano (Udine), non rispondeva più al telefono: trovato morto a 39 anni in casa

UDINE – L’hanno trovato senza vita in casa, a Cervignano, in provincia di Udine, dove abitava da solo. Alessandro Fiore, 39 anni, è stato ucciso, con tutta probabilità, dalla grave malattia contro cui stava combattendo da tempo, ma saranno gli esami clinici sulla salma, da effettuarsi nei prossimi giorni, ad accertare le cause di questo dramma.

A fare la triste scoperta, nel pomeriggio di lunedì 3 dicembre, sono stati alcuni parenti e amici, che preoccupati per non essere riusciti a contattarlo, hanno lanciato l’allarme.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno dovuto forzare la porta d’ingresso per accedere nell’appartamento. Quando sono riusciti a entrare in casa, però, per Alessandro non c’era già più nulla da fare.

Stando a quanto riferito, l’uomo – operaio della Metalinox di Fiumicello – era deceduto da un paio di giorni. Sul posto i carabinieri della stazione di Cervignano e i sanitari della Croce verde della cittadina della Bassa.

I familiari e gli amici ora sono sotto shock. “Era un ragazzo amato e ben voluto da tutti – il ricordo di alcuni amici – . Stava affrontando questo terribile male con una grande dignità. Era socievole, sempre sereno e sorridente, non lasciava mai trasparire la sua preoccupazione e il suo dolore. È una tragedia che toglie il fiato. Il 4 ottobre avevamo organizzato una bella festa a sorpresa, con tutti gli amici, in occasione del suo compleanno. Aveva gradito moltissimo. Per lui è stata una bella giornata”.