Brasile, Battisti resta in carcere. Per lui niente libertà condizionata

Pubblicato il 12 agosto 2010 19:04 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2010 19:49

La permanenza di Cesare Battisti in un carcere brasiliano rimane immutata e non verrà alterata nel caso dell’approvazione di un progetto discusso giorni fa al Supremo Tribunal Federal (Stf) sull’eventuale concessione della libertà condizionata ai detenuti stranieri condannati in altri paesi in attesa di estradizione. Lo rendono noto fonti dell’Alta corte brasiliana.

La conclusione alla quale è giunta l’Stf in una discussione a livello amministrativo dell’organismo ”non modifica in alcun modo” la situazione carceraria dell’ex estremista rosso italiano, hanno riferito all’ANSA fonti dell’ufficio stampa del Tribunale, precisando che il progetto riguarda infatti casi futuri di detenuti stranieri.

Qualche giorno fa la stampa locale aveva riferito che tale progetto poteva portare alla libertà condizionale di Battisti, in carcere da tempo a Brasilia in attesa di una decisione dell’ esecutivo, che dovra’ pronunciarsi su una sua estradizione in Italia oppure sulla concessione dell’asilo politico.