Cesare Del Cancia, guerra tra le nipoti per l’eredità

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 dicembre 2017 15:25 | Ultimo aggiornamento: 28 dicembre 2017 15:26
cesare-del-cancia

Cesare Del Cancia

ROMA – Le due nipoti del ciclista Cesare Del Cancia, scomparso nel 2011, si contendono milioni di euro. La nipote Fernanda, 70 anni, ha esibito un testamento in cui veniva indicata come erede universale dei beni dello zio: un patrimonio di svariati milioni di euro, grazie a case, terreni e molta liquidità. Mentre l’altra nipote, Maria, 86 anni, sostiene, attraverso il suo legale, che il testamento dello zio è “palesemente un falso”.

Intanto, scrive La Nazione, il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Pisa Pietro Murano ha accolto l’opposizione all’archiviazione – presentata dall’avvocato Rolando Rossi nell’interesse della signora Maria alla quale vengono contestati i reati previsti dagli articoli 485 e 491 del codice penale: falsità in scrittura privata e falsità in testamento olografo.

“Stiamo aspettando la citazione diretta a giudizio – spiega l’avvocato Rolando Rossi –. Dopo la decisione del Gip gli atti sono tornati in Procura. Nel 2018, in tribunale si aprirà un processo”. Tutta la vicenda ha rischiato – come spiega l’avvocato Rossi – di finire sotto la pietra tombale della prescrizione. Invece è passata l’ipotesi secondo la quale il momento in cui si è consumato il reato è quello della pubblicazione del testamento olografo, redatto il 12 maggio 2008. Pubblicazione avvenuta dopo la morte del campione.

 

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other