Codognè (Treviso), Diop Fary trovato morto congelato in casa: per scaldarsi solo una stufa a legna

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 febbraio 2018 19:25 | Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2018 19:25
Codognè (Treviso), Diop Fary trovato morto congelato in casa: per scaldarsi solo una stufa a legna

Codognè (Treviso), Diop Fary trovato morto congelato in casa: per scaldarsi solo una stufa a legna

TREVISO – Lo hanno trovato morto congelato nella sua casa in via Roma a Codognè (Treviso). Per scaldarsi, Diop Fary, senegalese di 69 anni, aveva solo una vecchia stufa a legna.

Il dramma si è consumato domenica: gli amici, non vedendolo da sabato, sono andati a cercarlo. Hanno trovato la porta chiusa e hanno deciso di allertare carabinieri e vigili del fuoco. Una volta forzata la serratura, hanno fatto la tragica scoperta.

Il senegalese, in Italia da moltissimi anni, non lavorava. Aveva ottenuto un alloggio popolare, un’appartamento di modeste dimensioni nel quale si arrangiava come poteva. Per scaldarsi aveva una vecchia stufa che alimentava facendo a pezzi i bancali di legno che riusciva a recuperare. Con il gelo siberiano di questi giorni però non è bastato.

Diop Fary era seguito dai Servizi sociali del comune. Anche la comunità senegalese cercava di dargli una mano. Spesso i suoi connazionali passavano a fargli visita portandogli qualche provvista.