Collisione tra traghetto e mercantile: 8 dispersi, 2 superstiti

Pubblicato il 20 ottobre 2011 19:09 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2011 19:15

TIRANA, 20 OTT – Otto dispersi e solo due superstiti: e' questo il bilancio definitivo della collisione fra due navi – un traghetto di linea Durazzo-Bari e un mercantile battente bandiera maltese, 'Reina I' – avvenuto nella notte a venti miglia dalla costa albanese. Le autorita' albanesi hanno deciso di interrompere le operazioni di ricerca scattate subito dopo il grave incidente. "Secondo gli esperti della nostra flotta marittima, non c'e' piu' nessuna speranza di poter recuperare i dispersi", ha spiegato all'ANSA il prefetto di Durazzo, Genci Alizoti. Il mercantile aveva a bordo un equipaggio di dieci persone, tutte di nazionalita' turca.

In un primo momento si era parlato di un morto segnalato dal comandante del mercantile. Ma la notizia e' risultata infondata. Mentre l'avvistamento di altri due corpi che sarebbero stati avvistati in mattinata, viene attribuito ad una possibile illusione ottica. "Sul luogo della collisione abbiamo trovato solo alcuni resti in legno della nave ed alcune salvagenti sparsi qua e la', nient'altro", ha precisato Alizoti. Ancora non sono chiare le circostanze dell'incidente.

Ahmet Bau, uno dei superstiti, ha raccontato all'emittente albanese "News 24" che "tutto è accaduto in fretta, nel giro di pochi istanti. Di noi – ha detto – solo tre o quattro erano in coperta, gli altri erano all'interno della nave". Secondo alcune testimonianze dell'equipaggio del traghetto, il mercantile sarebbe stato avvisato mentre era su una rotta sbagliata e sarebbe stato chiesto via radio di cambiare direzione. Le operazioni di ricerca sono proseguite per circa 10 ore, con l'impegno di un elicottero e di sette natanti della Guardia costiera albanese e della polizia di frontiera, ed anche di una motovedetta della Guardia di Finanza italiana (una unità è da anni presente in Albania a Durazzo e a Valona).