Coperta elettrica in fiamme, donna muore per le esalazioni di monossido

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 gennaio 2018 21:56 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2018 22:02
ambulanza-mmonossido-lecce

Coperta elettrica in fiamme, muore per le esalazioni di monossido

LECCE – Dopo il caso dei due ragazzi veneti morti la notte di Capodanno, il monossido di carbonio fa una nuova vittima. Si tratta di una donna di 73 anni, pensionata.

La donna è morta nella sua abitazione di Copertino, in provincia di Lecce, a causa delle esalazioni sprigionatosi dall‘incendio di una coperta elettrica. A ritrovare il cadavere nell’abitazione della donna in via Torino è stato il fratello che ha avvisato i carabinieri.

L’incendio si era estinto in maniera autonoma ma il gas ha ucciso la signora come ha accertato il personale del 118 intervenuto sul posto. La salma è stata trasferita alla camera mortuaria dell’ospedale per l’autopsia.