Detenuti torturati e picchiati nel carcere di Sollicciano a Firenze: tre agenti arrestati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Gennaio 2021 12:26 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2021 12:26
Detenuti torturati e picchiati nel carcere di Sollicciano a Firenze: tre agenti arrestati

Detenuti torturati e picchiati nel carcere di Sollicciano a Firenze: tre agenti arrestati (foto ANSA)

Tre agenti penitenziari del carcere di Sollicciano a Firenze arrestati e ora ai domiciliari con l’accusa di torture e pestaggi ai danni dei detenuti. Si tratta di una inchiesta della procura di Firenze che ipotizza appunti i reati di tortura e falso ideologico in atto pubblico.

Altri sei agenti interdetti invece dall’incarico per un anno e sottoposti a obbligo di dimora nel comune di residenza. Ci sarebbero anche altri indagati. Le misure cautelari le ha disposte il gip su richiesta del pm Christine Von Borries. Secondo quanto appreso dall’Ansa le indagini riguardano due presunti episodi di pestaggio nello stesso carcere, rispettivamente nel 2018 e nel 2020.

Carcere di Sollicciano, l’inchiesta e le intercettazioni

L’inchiesta, condotta anche attraverso intercettazioni ambientali nel carcere, sarebbe nata dagli accertamenti su alcune denunce. Denunce per resistenza a pubblico ufficiale a carico dei detenuti presentate dagli stessi agenti, che però per l’accusa sarebbero risultate false e utili solo a giustificare i pestaggi e le torture inflitte.

I detenuti vittime dei presunti pestaggi, avvenuti uno nel 2018 e un altro del 2020, sarebbero uno di nazionalità italiana e uno marocchina. Le indagini sono state condotte dal nucleo investigativo della polizia penitenziaria. (Fonte Ansa).