Diego Gianella, il 31enne in terapia intensiva senza patologie pregresse e con una carica virale altissima

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Ottobre 2020 9:50 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2020 9:50
Diego Gianella, il 31enne in terapia intensiva senza patologie pregresse e con una carica virale altissima

Diego Gianella, il 31enne in terapia intensiva senza patologie pregresse e con una carica virale altissima (Foto Ansa)

In terapia intensiva, con una carica virale altissima e senza avere patologie pregresse. A Ostia (Roma) la storia di Diego Gianella.

Sono giorni di apprensione a Ostia, sul litorale romano, per le condizioni di Diego Gianella. Il 31enne, gestore di un noto pub della zona, è ricoverato in gravi condizioni allo Spallanzani dopo essere risultato positivo al Covid 19. Sano e giovane il 31enne ha una carica virale altissima e ciò avrebbe determinato l’aggravarsi improvviso delle sue condizioni. Inoltre non ha patologie pregresse.

Secondo i medici aveva ancora pochi minuti di autonomia, come se il suo apparato respiratorio fosse collassato improvvisamente: subito sedato e intubato, gli hanno diagnosticato una polmonite interstiziale da Covid, e il tampone ha successivamente confermato il contagio.

Quello che ha lasciato di stucco i medici dello Spallanzani, racconta Repubblica, è stata la carica virale enorme che lo ha colpito. Diego è uno sportivo: si allena, gioca a calcetto, ciò che molti suoi coetanei fanno, e non aveva patologie pregresse. Ora familiari e amici sono preoccupati per lui.

Le parole dell’amico e del fratello

In un post di un amico viene spiegato che nei giorni scorsi Diego Gianella era stato ricoverato nella terapia intensiva del Grassi, “sedato e sottoposto a ventilazione polmonare”. Era in attesa del risultato del tampone. Poi una volta accertata la positività al Covid, trasferito allo Spallanzani dov’è attualmente ricoverato.

L’ultimo giorno che ha messo piede nel suo locale – riferisce l’amico – era il 6 ottobre. Gli altri dipendenti si sono sottoposti al tampone rapido e sono risultati negativi.

“Non può essere considerato fuori pericolo, ci vorranno alcuni giorni” ha raccontato il fratello maggiore in un post, aggiungendo che secondo i medici “il fatto che lui sia giovane è molto importante, e noi – ha proseguito – oltre che giovane aggiungiamo che è forte”. Tanti i messaggi di vicinanza al ragazzo lasciati sui social da amici, conoscenti e clienti. (Fonti Repubblica e Ansa).