Espulso per 14 volte torna in Italia: albanese arrestato a Sant’Ilario D’Enza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Agosto 2019 14:42 | Ultimo aggiornamento: 9 Agosto 2019 14:42
Espulso per 14 volte torna in Italia: albanese arrestato a Sant’Ilario D'Enza

Una volante dei carabinieri (foto ANSA)

REGGIO EMILIA – Era stato espulso ben 14 volte dall’Italia ma non contento del record è ritornato a Sant’Ilario D’Enza, in provincia di Reggio Emilia, e per lui sono scattate nuovamente le manette.

Emiliano Fejzo, 36enne cittadino albanese, conosciuto come il ‘collezionista di rimpatri,’ ha precedenti per reati contro il patrimonio ed era già stato espulso agli inizi del 2018 e rimpatriato in Albania nel febbraio 2018. Ma a distanza di qualche mese era stato nuovamente sorpreso nel territorio dello Stato ed arrestato per reingresso illegale. L’ultimo dei quali il 13 giugno scorso con un volo di sola andata da Malpensa verso i Balcani. E prim’ancora aveva ricevuto decreti di accompagnamenti coattivi alla frontiera dalle prefetture di mezza Italia, tra cui Reggio Emilia, Bologna e Treviso.

Undici le denunce a suo carico per reingresso illegale e violazioni di misure imposte dal questore. L’uomo stamattina, 9 agosto, è comparso in tribunale dove l’arresto è stato convalidato dal giudice che ha disposto per lui l’obbligo di firma presso la stazione di Sant’Ilario D’Enza, dov’è stato preso dai carabinieri, in attesa che venga emesso il quindicesimo provvedimento di espulsione. (fonte ANSA)