Giovanni Tramutola, ex vigile spara al figlio Giuseppe e si uccide a Potenza

di redazione Blitz
Pubblicato il 25 aprile 2018 13:16 | Ultimo aggiornamento: 25 aprile 2018 13:16
Potenza: Giovanni Tramutola, ex vigile spara al figlio Giuseppe e si uccide

Polizia all’esterno della casa di famiglia dove Giovanni Tramutola, ex vigile ha sparato al figlio Giuseppe e si è ucciso (Foto Ansa)

POTENZA – Tragedia familiare a Potenza dove un padre ha ucciso il figlio e si è tolto la vita. Li hanno trovati ormai senza vita nella loro casa, nel quartiere Betlemme, a poca distanza dal carcere di Potenza.

Sul posto è intervenuta la polizia, allertata da una telefonata di un altro figlio che intorno alle 6.30 ha udito i colpi di pistola. L’ipotesi al vaglio degli investigatori è appunto quella di un omicidio-suicidio.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Secondo le prime informazioni riportate dalle agenzie di stampa, sarebbe stato il padre, Giovanni Tramutola, 66 anni, vigile urbano in pensione, ad sparare un colpo di pistola contro il figlio Giuseppe, di 37 anni. L’uomo ha poi rivolto l’arma contro sé stesso e ha fatto fuoco di nuovo.

Il cadavere di Giovanni Tramutola è stato trovato all’interno di un’automobile Fiat “Punto” nel cortile dell’abitazione di famiglia. La Polizia sta ascoltando alcuni parenti per comprendere il movente alla base dell’omicidio-suicidio