Incidenti in montagna, Garante privacy autorizza a cercare i cellulari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 febbraio 2015 14:48 | Ultimo aggiornamento: 26 febbraio 2015 14:48
Incidenti in montagna, Garante privacy autorizza a cercare i cellulari

Incidenti in montagna, Garante privacy autorizza a cercare i cellulari

ROMA – I cellulari delle vittime di incidenti in montagna o in altri luoghi impervi potranno essere rintracciati. Il Garante per la privacy ha autorizzato la ricerca dei segnali dei telefoni delle vittime come richiesto dal Centro nazionale del soccorso alpino e speleologico, che chiede meno privacy per ottenere più sicurezza.

Alessandro Molinu, presidente del Csnas, ha spiegato al Secolo XIX che la richiesta al garante della privacy era stata avanzata nel 2008:

“La novità è stata avviata per ora a livello sperimentale, ma che diventerà operativa al 100% nel giro di qualche mese, assicura Molinu. «Quello che possiamo fare ora è cercare direttamente il segnale del telefonino della persona in difficoltà». L’autorizzazione arriva da 115, 118 e altre autorità di sicurezza quando la vita del disperso è in concreto pericolo e l’utilizzo è limitato a quello scopo.

Sembrerà strano ma fino a oggi, anche se tecnicamente possibile, questo tipo di geolocalizzazione non si riusciva a fare, o almeno non in tempi brevi, per problemi di autorizzazioni burocratiche con le compagnie telefoniche e “consenso” del possessore dell’apparecchio”.