Aprilia. “E’ un ladro”: due uomini lo inseguono e lo picchiano. Morto marocchino

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 luglio 2018 20:42 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2018 11:03
Pattuglia Carabinieri

Marocchino presunto ladro morto ad Aprilia: due persone indagate per omicidio preterintenzionale (foto Ansa)

APRILIA – Un immigrato è stato inseguito e pestato a morte dopo essere stato accusato di furto. La caccia e l’omicidio sono avvenuti la notte tra sabato e domenica ad Aprilia [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play], cittadina della provincia di Latina non molto distante da Roma.

Ad aggredire l’immigrato, come hanno dichiarato i Carabinieri, sono stati  due uomini di 40 anni del posto. Ora per loro, i Carabinieri ipotizzano l’accusa di omicidio preterintenzionale.

Come racconta Repubblica, a far scattare l’aggressione è stata una Renault Megane con targa straniera che si aggirava attorno alle 2 in via Guardapasso, una zona periferica della cittadina. I residenti, sicuri che si trattasse di ladri, hanno prima dato l’allarme al 112 e poi, senza aspettare l’arrivo di una pattuglia, hanno inseguito l’auto.

Il conducente della Megane, dopo aver tentato la fuga, è finito fuori strada nei pressi di Campo di Carne sulla via Nettunense. A questo punto sono giunti sul posto i militari dell’Arma ed hanno trovato il corpo senza vita di un uomo di nazionalità marocchina di 43 anni. L’uomo aveva con sé attrezzi da scasso in uno zaino.

I Carabinieri hanno visionato alcune telecamere di sorveglianza ed hanno convinto alcuni testimoni a parlare. Da qui la conclusione dei militari: il presunto ladro sarebbe stato aggredito e ucciso.  Sono così scattate due denunce, al momento a piede libero. Uno dei due indagati si è costituito dopo aver abbandonato il luogo della tragedia. L’altro era invece rimasto ad attendere l’arrivo dei Carabinieri.