Milano. Cancello si sgancia, bimbo rimane schiacciato: è grave

Pubblicato il 7 ottobre 2012 16:25 | Ultimo aggiornamento: 7 ottobre 2012 16:47

MILANO – Schiacciato dal cancello che il padre stava riparando. Un ragazzino di 11 anni di origine egiziana è rimasto gravemente ferito in uno stabile di via Gonzaga, a Milano, la mattina del 7 ottobre. Il bimbo è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale di Niguarda. Oltre agli operatori del 118 sono intervenuti anche gli agenti della Questura che stanno cercando di stabilire le dinamiche dell’incidente.

Da quanto è stato reso noto dalle forze dell’ordine il bambino nato a Milano nel 2001 ma di nazionalità egiziana e’ il figlio dell’uomo che questa mattina è stato chiamato per sistemare il cancello di ferro che, come hanno segnalato i condomini, dal 6 ottobre non funzionava bene. Secondo le prime verifiche il ragazzino sarebbe stato investito e schiacciato dal pesante cancello di ferro mentre guardava il papà che stava lavorando per sistemarlo.

”Ho sentito un rumore strano ma non capivo cosa fosse. Poi ho udito il papà urlare in inglese, sono subito corso qui e ho visto il ragazzino, sotto il cancello, che perdeva molto sangue”. E’ la testimonianza di Luciano, 26 anni studente milanese, che abita in corso Italia e che oggi, dopo le 12, passava insieme alla sua fidanzata in via Gonzaga e ha prestato i primi soccorsi al bambino. Lo studente universitario, che ha chiamato il 118, ha spiegato che il padre del ragazzino e un altro signore subito hanno sollevato il cancello liberandolo. ”Ci siamo tranquillizzati perché il bambino era vigile e si girava. L’unica cosa – ha aggiunto Luciano – è che i soccorsi non sono arrivati subito, abbiamo atteso almeno 12 minuti prima che arrivasse l’ambulanza”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other