Napoli, incendiano rifiuti. Poliziotto interviene e viene aggredito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Gennaio 2019 14:33 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2019 14:33
Napoli, incendiano rifiuti. Poliziotto interviene e viene aggredito (foto d'archivio Ansa)

Napoli, incendiano rifiuti. Poliziotto interviene e viene aggredito (foto d’archivio Ansa)

NAPOLI – Incendiano alcuni rifiuti. Un poliziotto, libero dal servizio, li vede e li cerca di fermare ma viene aggredito. Cinque arresti a Napoli. Coinvolto anche un sedicenne.

Hanno dato fuoco al materiale di risulta proveniente dalla vendita di fiori – rami secchi, cassette, vasi di plastica – e quando un poliziotto libero dal servizio è intervenuto per fare in modo che spegnessero le fiamme, vista l’aria irrespirabile, lo hanno aggredito.

L’agente, dopo aver chiesto l’intervento dei vigili del fuoco e contattato la centrale operativa del 113 per avere supporto, è intervenuto in via Nuova del Campo esibendo il tesserino di riconoscimento la placca; in pochi minuti si è trovato circondato da un capannello di gente che lo ha aggredito. E’ stato colpito al volto con pugni, gli è stata sottratta la pistola di ordinanza; solo l’arrivo degli altri poliziotti ha evitato il peggio. Il poliziotto, accompagnato all’ospedale San Giovanni Bosco, è stato refertato per contusioni multiple escoriate al volto, al capo, agli arti, con segni di soffocamento al collo.